Bitcoin: truffa o affare (scopri la verità e come investire)

Il Bitcoin

Il Bitcoin nasce nel 2009, come risultato di un progetto di cryptocurrency, cioè un progetto di moneta digitale che viene scambiata in rete. Il creatore della criptovaluta più famosa del mondo è ancora ad oggi novembre 2017 sconosciuto, si nasconde dietro lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto.

Nonostante sia sicuramente la più famosa il bitcoin non è stata la prima moneta digitale ( b->moneta / B->rete), già nel 1998 il cinese Wei Dai propose una moneta scambiabile in rete, ma con le avversità dei governi dovette rinunciare. Ci furono tanti altri tentativi di creare monete digitali ma nessuno andò in porto, fino all’arrivo del sistema Bitcoin. Questa specie di persecuzione è il probabile motivo per cui Satoshi Nakamoto non si è mai rivelato al pubblico.

Ma quindi, cos’ha di così tanto speciale il bitcoin rispetto alle altre criptovalute?


Come funziona Bitcoin

Bisogna sapere che Bitcoin è una rete Peer-to-Peer, tutti i computer sono messi allo stesso livello, cioè, nessuno di loro può prendere il controllo nella rete. Questo rende la rete autonoma, autogestita. Nelle reti P2P i nodi (i computer) non sono gerarchizzati come client o server, ma ognuno può svolgere entrambe le funzioni.

Vengono prodotti attraverso il mining, una rete di computer con un software comune produce la moneta. Ogni bitcoin è legato a una coppia di codici, le chiavi crittografiche. Una chiave è quella proprietaria, che solo il proprietario detiene. L’altra è pubblica, necessaria per poterlo ricevere.

Il sistema di scambi P2P  e la privacy assicurata dalle chiavi crittografiche rende Bitcoin un ottimo sistema per scambiare moneta senza intermediari, un libero mercato che non richiede commissioni.


Perché investire in bitcoin

Ok, nessuno può sapere il futuro, ma guardiamo i dati. Dal 2009  fino ad ora non ha fatto altro che salire, con qualche rimbalzo. Ma perché continua a salire? Chi ha il potere di decidere tutto questo? Nessuno. E’ la forza del mercato che spinge il bitcoin, c’è sempre più interesse in questa moneta da parte degli investitori. Se la domanda aumenta il prezzo non può che aumentare con essa. Nel 2017 il prezzo in dollari è cresciuto del 900%.

Una cosa molto importante, ma che non tutti sanno, è che prima o poi anche i bitcoin finiranno. Tutto il sistema Bitcoin è programmato per poter emettere un numero limitato di monete. Il numero di bitcoin totali è di circa 21 milioni. Inoltre la ‘stampa’ e la distribuzione sono organizzate secondo una serie geometrica di 4 anni, per questo nel 2013  era già stata distribuita metà del totale delle monete (circa 10 milioni). Nel 2017 siamo arrivati a 3/4 del totale, in questo modo in circa 32 anni verranno generate tutte le monete.

Stiamo parlando di un bene che col passare del tempo acquisterà sempre più valore, perché le disponibilità di moneta saranno sempre minori. All’avvicinarsi della data che segnerà lo stop alla stampa il prezzo del bitcoin subirà una deflazione nel valore (un aumento del valore reale) dovuto alla scarsità di moneta. Ormai è questa l’ipotesi più accreditata tra gli economisti.

Non mi credi ancora? Ti consiglio di fare un salto qui: ‘Perché il Bitcoin continua a salire? (Spiegazione matematica)‘ In questo articolo capirai il perché le leggi del mercato soingono il prezzo del bitcoin sempre più verso l’alto.

Molti rimangono comunque scettici e temono una svalutazione improvvisa della moneta, altri pensano addirittura a un attacco frontale da parte dei governi. Tutto questo non sembra essere poi così impossibile ma per il momento nessun governo l’ha dichiarata illegale, è possibile ricevere, pagare, conservare, estrarre e scambiare bitcoin liberamente.




Come investire

Negli ultimi anni è diventato facilissimo investire in bitcoin, dovrai solamente creare un portafoglio online e attraverso il conto bancario potrai fare i tuoi acquisti. Ma vediamo tutta la procedura con calma.

  • Dove creare il portafoglio: per aprire un portafoglio online ti ci vorranno solamente 5 minuti, è sufficiente entrare in uno di questi siti ( Coinbase.com, Coinmkt.com, Blockchain.info e Hivewallet.com ), e da li potrai iscriverti. Dovrai fornire i tuoi dati e un indirizzo e-mail.
  • Collegare il conto bancario: terminata l’iscrizione devi collegare il conto bancario al portafoglio online, in questo modo potrai acquistare le monete.

Se sei alla ricerca di una guida più specifica su come e dove comprare bitcoin puoi leggere qui: Come acquistare bitcoin.

Il metodo sopra elencate si riferisce precisamente all’acquisto di moneta, se invece siete semplicemente interessati a investire online lo potete fare attraverso i tanti broker online.


Cosa puoi fare dopo averli acquistati

Una volta fatto il tuo piccolo investimento dovrai solamente aspettare. Aspetta che il prezzo salga e vendi. Puoi scegliere se vendere a un privato oppure vendere in un’exchange, una sorta di intermediario che ti metterà in contatto con il compratore. I migliori siti di exchange sono sicuramente questi tre Circle, Kraken e Virtex, tutti offrono protezione dalle truffe e per la privacy.

Qualora rimanessi a secco di contanti ricorda che puoi sempre usare i bitcoin per pagare alcuni servizi, molte aziende hanno già aderito a questa nuova forma di pagamento.




Se sei interessato al trading/trading online fai una visita nella nostra sezione dedicata, potresti trovare qualcosa di interessante: Trading.

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*