Poker: 10 errori da non commettere

Poker: 10 errori da non commettere

Se avete iniziato la vostra ‘carriera’ nel poker da poco tempo vi sarete resi conto che non è poi così facile come sembra. Il problema del poker (e dei giochi d’azzardo in generale) sta nell’euforia che ci pervade nel momento in cui vinciamo, sensazione che troppo spesso condiziona tutto il resto della partita, portandoci a fare scelte irrazionali spinti dall’eccessiva sicurezza in noi stessi. In questo articolo parleremo quindi degli errori da non commettere ASSOLUTAMENTE per evitare di buttare via tutti i nostri soldi. Se sei un normale giocatore di poker ti riconoscerai sicuramente in alcune di queste situazioni, e se è pur vero che la fortuna ha il suo peso nel poker, è anche vero che a giocare siamo noi, decidiamo noi quando puntare, foldare o rilanciare. Analizziamo gli errori più frequenti del giocatore medio di poker.

 

  1. Giocare all’infinito: giocare per tante ore a poker o anche a poker online può stancare veramente tanto, rimanere concentrati sul gioco richiede uno sforzo mentale non indifferente. Per questo non è consigliato giocare troppe ore, ovviamente ognuno ha i suoi limiti perciò bisogna imparare anche a conoscersi.

  2. Giocare tutte le mani: potrà sembrarvi banale, ma è forse l’errore che tutti commettono agli inizi. Giocare tutte le mani è sicuramente il metodo più veloce per perdere i propri soldi, oltre che il più stupido. Bisogna capire che nel poker ci sono mani da giocare assolutamente, mani buone e mani pessime. A questo punto ti consigliamo di leggere questo articolo, dove viene spiegato un buon metodo di conteggio delle carte, per capire il valore della propria mano.

  3. Bluff senza senso: troppe persone pensano che nel poker sia fondamentale bluffare ma in verità non è cosi. Ciò che conta quando bluffiamo non è cosa abbiamo noi, ma cosa ha il nostro avversario. E’ ovvio che se ha carte buone farà una call o magari rilancerà, per questo prima di bluffare impariamo a conoscere il nostro avversario. E’ un tipo che punta sempre anche con coppie basse o uno che gioca solo se è sicuro di vincere? Inoltre, quanto siamo disposti a rischiare per il nostro bluff? Se il piatto è da 10 euro non ha senso rilanciare di 20 se non siamo sicuri che il nostro avversario folderà, perché stiamo rischiando 20 per guadagnare 5. Per quanto riguarda il bluff nel poker abbiamo preparato quest’altro articolo che ti spiegherà con esempi concreti come e quando bluffare.

  4. La posizione al tavolo: dover parlare prima di un altro ti metterà sicuramente in difficoltà se non hai ricevuto un buon flop, per questo quando decidi di entrare nella mano controlla bene la tua posizione. La posizione è utile anche per capire cosa hanno i tuoi avversari. Per approfondire l’argomento della posizione leggi ‘Come giocare le carte 1° gruppo’ e ‘Come giocare le carte 2° gruppo’. Se non sai cosa siano le carte 1° e 2° gruppo clicca qui.

  5. Parlare troppo: sia che tu stia giocando a poker in live o a poker online non devi dare informazioni su di te. Dialogare troppo in chat diminuirà la concentrazione sulle carte, rischiando di svelare il tuo gioco agli avversari.

  6. Non osservare gli avversari: molti giocano senza pensare a cosa potrebbe avere l’avversario. Specialmente nel poker online, dove è possibile anche prendere delle note scritte, una delle cose più importanti è capire contro chi stiamo giocando. Devi capire se è uno che punta molto, uno che gioca solo mani buone, questi sono i dettagli che fanno la differenza. Bisogna imparare anche dalle mani perse.

  7. La scelta del tavolo: una regola valida sia nei giochi d’azzardo che nel campo degli investimenti è quella di non investire mai tutto il capitale in un’unica giocata. Perciò se avete a disposizione 10$, potrete dividere tutto in 5 sitn-go da 2$, oppure in 2 da 5$. Bisogna anche provare e capire qual è il tavolo dove ci sentiamo più a nostro agio.

  8. Mostrare le carte: probabilmente ti è capitato che qualcuno (specialmente nel poker online) abbia mostrato a te o a qualcun altro le carte, dopo che magari era riuscito a prendere una mano bluffando. Bene, sai qual è la fine che fanno questi? Perdono, perché svelano il loro gioco. Ricorda, mai dare informazioni.

  9. Giocare quando non si è di buonumore: può sembrare stupido ma fidati, una brutta giornata diventa ancora più brutta quando perdi dei soldi!

  10. Foldare: l’arte del foldare è forse una delle cose che contraddistinguono i professionisti dal giocatore medio. Capire quand’è il momento di foldare è importante, il poker è anche gestione dello stack, la strategia viene prima della fortuna. Approfondisci il tema della gestione dello stack.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*