Poker: giocare le mani 1° gruppo

Come giocare le mani 1° gruppo

 

Se hai già letto il nostro metodo di calcolo per il valore delle mani (se non l’hai fatto fallo: ‘Metodo matematico per il calcolo del valore della mano’) ora devi solamente capire come giocare le tue mani.

Importante: ricorda che stiamo parlando di gioco pre-flop, ciò che succede dopo il flop dipende da te e da come deciderai di giocare le tue carte.

Analizziamo il gioco con le carte del 1° gruppo ipotizzando di trovarci in 3 diverse situazioni: posizioni iniziali, middle position, late position.


Posizioni iniziali

Giocare in posizione iniziale, dove per posizione iniziale si considerano i 2 giocatori alla sinistra dello SB ( compreso lo SB), può diventare complicato nonostante le nostre carte siano buone. Ciò deriva dal fatto che un rilancio da parte nostra potrebbe spaventare gli avversari e convincerli a foldare, facendoci così perdere una potenziale vincita. Dall’altra parte però sarebbe da idioti non rilanciare avendo delle carte buone come quelle del 1° gruppo (A-K, J-Q, ecc.).

Per questo la tecnica migliore è sempre e comunque rilanciare senza esagerare: un buon rilancio è 3 BB. Se uno dei tuoi avversari rilancia a sua volta valuta se fare una call o foldare. In questo caso il fold è un’opzione poiché nonostante le carte siano buone il flop potrebbe deluderci, ed essendo noi i primi a dover parlare ci troveremo in una situazione di svantaggio.


Middle position

La middle position è la posizione occupata dai successivi 3 giocatori. Tale posizione non presenta particolari svantaggi o vantaggi, l’unico accorgimento da fare è sempre relativo alle mosse dei nostri avversari. Nel caso in cui sia qualcuno in posizione iniziale a rilanciare possiamo fare una semplice call e aspettare il flop, così che sarà comunque lui a dover parlare per primo. Se invece il nostro avversario parla dopo di noi è necessario avere un po’ più di cautela ed evitare rilanci spropositati.


Late position

La late position è sicuramente la migliore posizione in qualsiasi caso. Essere in late position ci permette di giocare aggressivi praticamente in qualsiasi situazione. Facciamo un esempio.

Prima di voi entrano nel piatto 3 giocatori, che però non rilanciano ma fanno semplicemente una call al BB. Arrivato il vostro turno dovete far valere la forza delle vostre carte rilanciando pesantemente. Probabilmente almeno 1 o 2 di loro folderanno mentre chi deciderà di fare call si troverà in svantaggio perché costretto a parlare prima di voi dopo il flop. A questo punto si possono aprire due scenari. Nel primo il flop ci è stato favorevole quindi possiamo puntare abbastanza tranquilli, nel caso in cui il flop non ci regali niente possiamo comunque bluffare forti della nostra posizione. Se hai dei dubbi su come bluffare leggi: ‘Come e quando bluffare’.


Leggi ora: ‘Come giocare le mani 2° gruppo’.

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*